WebAR - arweb.it

Realtà aumentata nel marketing: perchè utilizzarla?

Realtà aumentata nel marketing: perchè utilizzarla?

Al giorno d’oggi, i brand sono alla ricerca di qualsiasi opportunità per distinguersi nel mare di contenuti digitali che inondano i dispositivi dei consumatori.

Immagina per un momento il tuo cliente target. Pensa a quante inserzioni e annunci visualizza nel corso della giornata.

Tra le diverse piattaforme quali TikTok, Instagram, Facebook, Youtube ecc possiamo arrivare anche 4000/10000 annunci al giorno che vengono visualizzati.

Questo è esattamente il motivo per cui molte strategie pubblicitarie tradizionali si perdono nel rumore dei contenuti o si trovano in competizione con i concorrenti “nel gridare più forte”.

Quindi, come è possibile distinguere il tuo brand dalla massa ed assicurarti di far vivere in pochi secondi un’esperienza coinvolgente e memorabile?

Utilizzando la realtà aumentata all’interno del tuo marketing mix.

Tra le diverse tecnologie di realtà aumentata presenti sul mercato, il WebAR è sicuramente la soluzione migliore, poiché si può integrare facilmente in qualsiasi canale e non richiede il download di nessun’ applicazione.

I benefici della realtà aumentata nel marketing sul Web

Uno dei principali benefici delle esperienze di realtà aumentata sul Web è che esse sono omnicanale, quindi possono essere tranquillamente integrate in qualsiasi canale di comunicazione online ed offline: che sia un link all’interno di un email, un link all’interno di una storia su Instagram o su un QR-code stampato su un bigliettino da visita.

I canali della realtà aumentata
Il WebAR si può integrare in qualunque canale di marketing online e offline

In pochi click, e senza il download di nessun’applicazione, il tuo cliente può interagire con il tuo brand nel mondo fisico, visualizzare i prodotti da casa, provare capi di abbigliamento o guardare un’ologramma direttamente nell’ambiente.

Un altro beneficio è il fatto che la risposta della memoria all’AR è superiore del 70% rispetto a quella non AR, e i brand che utilizzano annunci AR ottengono risultati sproporzionati come un aumento del 520% ​​dell’intenzione di acquisto nei prossimi sei mesi.

Realtà aumentata nel marketing
Le esperienze in realtà aumentata hanno una risposta cerebrale nettamente più alta rispetto ad altre forme di comunicazione e storytelling

Queste metriche sono già sufficienti per esaltare qualsiasi team di marketing e iniziare ad integrare l’AR.

Eppure, l’adozione continua a non essere molta da parte delle aziende.

Qual è il problema?

La mancanza di strategia

Uno studio del Boston Consulting Group ha rilevato che mentre 9 brand su 10 utilizzano o prevedono di utilizzare l’AR nelle loro campagne, solo 1 su 10 indica che l’AR è ben integrata nella loro strategia di marketing.

Senza un approccio attentamente ponderato per l’implementazione di esperienze di marketing WebAR per i tuoi clienti, la tua campagna probabilmente non sarà di successo.

Noi di Arweb.it, lavoriamo a stretto contatto con il team di marketing dei nostri clienti per comprendere al meglio gli obiettivi della campagna Web AR, creando un’esperienza di realtà aumentata che non solo soddisfi, ma superi gli obiettivi stabiliti.

Per raggiungere al meglio gli obiettivi della tua campagna Web AR, mappiamo il percorso d’acquisto del tuo cliente, e catturiamo il modo in cui il Web AR può risolvere i punti deboli attuali e migliorare l’esperienza complessiva.

Innanzitutto, constatiamo le interazioni più comuni dei clienti target con il brand per determinare quali hanno una maggiore influenza sul cliente target, poi ci concentriamo su ogni interazione che possiamo arricchire con il Web AR.

Le interazioni che hanno la maggiore influenza sul cliente sono spesso indicate come “Moments of Truth” (MoT).

Inserendo il Web AR nel percorso del cliente durante i MoT, è più probabile che tu veda i risultati esponenziali che il Web AR può sbloccare.

Prendiamo, ad esempio, alcune delle fasi di un tipico percorso d’acquisto di un cliente: come la consapevolezza, lo shopping e la fidelizzazione.

Dopo aver completato la mappa del percorso d’acquisto del cliente, possiamo vedere esattamente dove il Web AR ha dimostrato di aiutare i brand a superare i loro KPI target e, in ultima analisi, a migliorare l’esperienza del cliente.

Realtà aumentata nel marketing

Consapevolezza

Iniziamo dalla parte superiore del funnel: ovvero quella della consapevolezza.

Il tuo cliente viene prima a conoscenza del tuo brand attraverso vari canali: social media, pubblicità digitale o pubblicità fisica come cartelloni pubblicitari ecc. In questa fase, il tuo cliente cerca un prodotto che soddisfi un bisogno e spera in un brand con valori reciproci.

In qualità di team di marketing, i tuoi obiettivi per la fase di consapevolezza potrebbero essere quelli di raggiungere il maggior numero di clienti target e aumentare il coinvolgimento con l’intento di trasformare questi ultimi in acquirenti.

Quando raggiungi il primo punto di contatto con un cliente, hai da 3 a 7 secondi per convertirlo da semplice visitatore a potenziale acquirente. Cosa sta facendo il tuo brand per distinguersi e aumentare il coinvolgimento?

Il WebAR in questo caso permette a questi annunci di diversificarsi rispetto alla massa, creando un tasso di coinvolgimento nettamente più alto rispetto ad annunci non in AR.

Le campagne di marketing AR hanno un tempo di permanenza medio di 75 secondi, che è 4 volte di più rispetto a quello di un video mobile.

Quindi, considerando l’importanza di quel primo punto di contatto con un nuovo cliente, ti sei appena guadagnato tutto il tempo per convertirlo in un “acquirente”.

Realtà aumentata nel marketing e pubblicità per lo shopping

Parliamo di come l’AR stia già migliorando l’esperienza di acquisto con alcuni casi studio. Dalle prove virtuali alle esperienze uniche in negozio, l’AR ha una varietà di casi d’uso per lo shopping che ti aiuteranno ad aumentare le conversioni.

Con il mercato al dettaglio online che rappresenta il 16,1% o circa 4,2 trilioni di dollari del mercato al dettaglio complessivo, si prevede che raggiungerà il 22% entro il 2023, i brand sanno di dover creare un’esperienza di acquisto digitale straordinaria per i propri clienti.

Shopify ha scoperto che la visualizzazione di prodotti in 3D comporta un aumento di 2 volte (200%) nelle conversioni.

Possiamo aspettarci di vedere le piattaforme di e-commerce espandere le loro offerte AR per attirare più clienti e aumentare le conversioni.

In negozio, i brand si stanno adattando al cliente mobile-first. Il 60% degli acquirenti cerca informazioni sui prodotti con il proprio telefono mentre si trova in negozio.

Con un cliente che è già abituato a tirare fuori il suo telefono per utilizzare diverse app, non è difficile chiedere di scansionare un codice QR e far iniziare un’esperienza AR.

Realtà aumentata per lo shopping
Realtà aumentata per migliorare l’esperienza d’acquisto

Fidelizzazione

Se il tuo team di marketing non pensa e non investe nella fidelizzazione dei tuoi clienti, ti stai perdendo una grandissima opportunità.

Costa circa 5 volte di più acquisire un nuovo cliente che fidelizzare un cliente esistente. Inoltre, la tua percentuale di successo nella vendita di un prodotto ad un cliente esistente è del 60-70% rispetto al 5-20% con i nuovi clienti.

Fortunatamente, l’AR rappresenta un’opportunità significativa per fidelizzare e migliorare anche l’esperienza dei tuoi clienti esistenti, portando risultati sproporzionati anche attraverso email marketing e newsletter.

Virgin Holidays, ad esempio, ha condotto una campagna e-mail abilitata per AR che ha registrato un aumento del 75% delle percentuali di clic (CTR), un indicatore chiave per il coinvolgimento.

Gli annunci AR stanno già iniziando a svilupparsi e la tecnologia sta entrando in un’entusiasmante fase di fattibilità e adozione. Il prossimo progresso che spingerà in modo significativo gli annunci AR, saranno gli annunci AR nativi su qualsiasi piattaforma in cui attualmente vengono pubblicati gli annunci.

Questo è già sostenuto da piattaforme come Unity, Facebook o Snapchat che stanno effettuando beta test di successo.

Tra non molto, un annuncio per un divano IKEA si troverà nel tuo feed Instagram e in un paio di click sarai in grado di posizionare quel divano nella tua stanza e vedere esattamente come si posiziona nel tuo ambiente.

Fidelizzazione

Conclusione

Il Web AR Marketing e Advertising non è solo una moda passeggera.

In tutto il mondo e con brand di calibro internazionale, continua a dimostrare il proprio valore stabilendo record rispetto alle metriche pubblicitarie in 2D.

Ci rendiamo conto che avere a che fare con una nuova tecnologia può essere un po’ travolgente. Ecco perché forniamo un servizio di consulenza in grado di identificare al meglio i tuoi obiettivi e studiare la campagna WebAR che meglio si adatta al tuo brand.

Noi di Arweb.it, abbiamo un processo step-by-step in grado di aiutarti a rispondere prima alle domande giuste e poi a costruire l’esperienza Web AR per soddisfare le tue esigenze.

Di seguito puoi trovare alcuni esempi di esperienze:

Ovviamente possiamo realizzare anche esperienze completamente personalizzate che si adattano perfettamente ai tuoi obiettivi di marketing.

Vuoi scoprire come la realtà aumentata può potenziare il tuo brand e migliorare i tassi delle conversione delle tue campagne di marketing?

Contattaci

Condividi sui tuoi social!

Articoli correlati