Arweb - Realtà aumentata per il marketing
Realtà aumentata e arredamento
Kevin Molinari
Kevin Molinari

Realtà aumentata e arredamento: tutte le incredibili opportunità

Realtà aumentata e arredamento, come si può utilizzare la tecnologia AR per arredare casa?

Nel momento in cui si pianifica la ristrutturazione della propria abitazione, considerando l’aggiunta di nuovi complementi d’arredo, ci si trova spesso di fronte a una sfida: è difficile immaginare con precisione come quel particolare articolo si integrerà nello spazio domestico e se, effettivamente, contribuirà a migliorarne l’atmosfera.

La domanda sorge spontanea: quel divano che inizialmente sembrava irresistibile nel salone espositivo, come si inserirà e si armonizzerà con lo spazio che avevamo in mente per esso nella nostra abitazione? A rispondere a questo interrogativo, si sta rapidamente diffondendo una soluzione innovativa e in costante sviluppo: la realtà aumentata.

Questa tecnologia emergente non solo offre una prospettiva unica, ma rivoluziona la nostra esperienza di shopping per l’interior design, consentendoci di visualizzare gli elementi d’arredo desiderati nel contesto reale della nostra casa prima di prendere decisioni d’acquisto.

In tal modo, la realtà aumentata non solo elimina incertezze, ma diventa un alleato fondamentale nella creazione di spazi abitativi che rispecchiano appieno il nostro stile e le nostre esigenze.

In questo articolo, esploreremo nel dettaglio l’affascinante mondo della realtà aumentata (AR) e come questa innovativa tecnologia sta rivoluzionando il modo in cui possiamo arredare le nostre case. Analizzeremo da vicino il funzionamento della realtà aumentata, mettendo in luce come possa essere impiegata in modo pratico per migliorare il processo di design degli interni.

Esploreremo inoltre anche le opportunità che la realtà aumentata presenta per le aziende attive nel settore dell’arredamento. Vedremo come questa tecnologia può non solo migliorare l’esperienza del consumatore, ma anche migliorare la fidelizzazione del cliente, contribuire ad un aumento delle vendite e ottimizzare i processi produttivi.

Cos’è la realtà aumentata?

La Realtà Aumentata (AR) è una tecnologia innovativa che aggiunge dei contenuti virtuali al mondo reale, senza andarlo a cambiare o alterare.

L’AR sfrutta diverse tecnologie per funzionare, e per quanto riguarda l’arredamento la più comune è la SLAM (Simultaneous Localization And Mapping): un processo tecnologico avanzato che consente la scansione realistica dell’ambiente circostante e la sovrapposizione virtuale di oggetti, come mobili o elettrodomestici, in modo impeccabile.

La bellezza di questa tecnologia risiede nel fatto che offre agli acquirenti la possibilità di valutare attentamente ogni dettaglio dell’oggetto di arredo prima di effettuare un ordine, e permette di posizionarlo in modo semplice nell’ambiente circostante. L’eliminazione del timore di commettere errori nella scelta degli arredi diventa una realtà tangibile grazie alla possibilità di visualizzare virtualmente gli elementi desiderati nel proprio ambiente domestico.

Realtà aumentata per lo shopping
Realtà aumentata e arredamento: un esempio di come viene visualizzato l’oggetto virtuale nell’ambiente attraverso la tecnologia SLAM (Simultaneous Localization And Mapping)

Realtà aumentata e arredamento: come arredare casa

Come menzionato precedentemente, immaginare l’integrazione del nuovo mobile o complemento d’arredo nell’ambiente domestico può rivelarsi una sfida complessa. Il processo tradizionale, che implica ore di navigazione online, frequenti viaggi al mobilificio e misurazioni dettagliate dell’appartamento, non solo richiede un considerevole impegno di tempo, ma spesso genera stress e incertezze.

La realtà aumentata emerge come una soluzione rivoluzionaria, capace di semplificare notevolmente questo intricato percorso decisionale. Questa innovativa tecnologia non solo risolve i dubbi dei consumatori ma rende il processo di acquisto un’esperienza divertente e memorabile.

Il funzionamento è molto semplice, e contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non è necessario disporre di strumentazioni sofisticate; bastano uno smartphone o un tablet. La tecnologia AR può funzionare sia attraverso delle applicazioni dedicate, e sia attraverso il browser Web (quindi senza il bisogno di scaricare nessun applicazione grazie alla WebAR).

Realtà Aumentata esempi
Realtà aumentata e arredamento: come accedere ad esperienze di Realtà Aumentata Basata su App
Realtà aumentata esempi
Realtà aumentata e arredamento: come accedere ad esperienze di Realtà Aumentata Web

Una volta visualizzato il mobile o il complemento d’arredo sullo schermo, gli utenti hanno il controllo totale: possono posizionarlo nel punto desiderato, modificarne le dimensioni e verificarne l’adattabilità allo stile d’arredamento.

Realtà Aumentata e arredamento: esempio di esperienza in realtà aumentata che permette a chiunque di posizionare questa poltrona all’interno del proprio ambiente domestico.

Questo approccio che unisce realtà aumentata e arredamento non si limita solo ai mobili, ma si estende anche ai complementi d’arredo come lampade, vasi e tende. Ad esempio, è possibile selezionare il modello di tenda desiderato, verificarne l’occupazione di spazio, valutare la sua adattabilità allo stile complessivo dell’arredamento e scegliere colore e tessuti disponibili.

Oltre a fornire un’esperienza su misura per i consumatori, questa rivoluzionaria tecnologia consolida il rapporto di fiducia tra i rivenditori e i clienti, riducendo significativamente i resi. Inoltre, offre ai rivenditori la possibilità di estendere virtualmente l’area di vendita, consentendo la visualizzazione di tutte le configurazioni di prodotto attraverso l’esperienza AR, anche quando non possono esporre l’intero assortimento fisicamente.

Realtà aumentata e arredamento: come questa tecnologia viene già utilizzata nel marketing da parte di multinazionali

Diversi rivenditori di mobili hanno iniziato a unire realtà aumentata e arredamento, tra cui nomi noti come IKEA, Villeroy & Boch, Amazon, Wayfair e Houzz, hanno abbracciato la tecnologia della Realtà Aumentata (AR) per elevare l’esperienza di acquisto dei loro clienti.

Il gigante svedese, IKEA, ha dimostrato di essere il pioniere nel settore attraverso l’introduzione dell’app IKEA Place, diventando uno dei primi ad unire realtà aumentata e arredamento, adottando l’ AR a vantaggio della clientela. Già nel 2017, i clienti avevano la possibilità di sperimentare virtualmente gli scaffali Billy e altri prodotti all’interno del proprio ambiente domestico, grazie alla magia della realtà aumentata.

Realtà aumentata e arredamento
Realtà aumentata e arredamento: l’app Ikea Place è stata una delle prime che sfruttala la realtà aumentata per permettere ai clienti di visualizzare virtualmente i prodotti di arredo all’interno del proprio ambiente domestico.

Oltre a fornire un vasto catalogo di prodotti, l’app di IKEA è ora in grado di riconoscere i mobili IKEA già presenti nella stanza, offrendo consigli personalizzati su complementi d’arredo simili o appropriati. Questo rappresenta un significativo passo avanti nel semplificare ulteriormente il processo di acquisto e nell’elevare l’esperienza complessiva del cliente.

In questo contesto di innovazione, altri importanti attori del settore stanno seguendo l’esempio, sfruttando la Realtà Aumentata per offrire ai consumatori un modo più interattivo e coinvolgente di esplorare e selezionare mobili e complementi d’arredo.

Realtà aumentata e arredamento: come le aziende del settore arredamento e design possono utilizzare la tecnologia AR?

Implementare la tecnologia di realtà aumentata sui propri siti e-commerce

L’implementazione della tecnologia dell’AR sui siti e-commerce delle aziende del settore arredamento può aumentare l’engagement dei clienti e, di conseguenza, la probabilità che effettuino un acquisto.

Le aziende possono utilizzare la realtà aumentata per consentire ai clienti di visualizzare gli oggetti di arredamento all’interno del proprio spazio, permettendo quindi di ottenere una comprensione più precisa delle dimensioni e dello stile dell’oggetto.

Realtà Aumentata e arredamento: esempio di visualizzazione prodotto di arredo esterno con la realtà aumentata.

Oltre a funzionalità di realtà aumentata, le aziende del settore arredamento possono mostrare i propri prodotti in modo tridimensionale direttamente dalle pagine dei propri siti web ed e-commerce, proprio come l’esempio di seguito (La nostra soluzione Immersive Product):

Non solo effetti wow: i contenuti immersivi intrattengono di più gli utenti nelle pagine, portando benefici enormi per posizionare i siti web più facilmente nelle prime posizioni dei motori di ricerca.

Utilizzare la realtà aumentata sui cataloghi cartacei

I cataloghi cartacei sono stati a lungo il mezzo principale per presentare i prodotti di arredamento ai clienti.

Tuttavia, questi cataloghi presentano alcune limitazioni: spesso i prodotti sono presentati solo attraverso immagini statiche e in una dimensione limitata, il che può rendere difficile per i clienti immaginare come gli oggetti di arredamento potrebbero apparire nel loro spazio.

La realtà aumentata può aiutare a superare queste limitazioni, consentendo ai clienti di visualizzare gli oggetti di arredamento in modo più realistico e interattivo.

Creare contenuti di realtà aumentata per i social media

Le aziende del settore arredamento possono creare contenuti di AR per i social media, offrendo ai propri follower la possibilità di interagire con gli oggetti di arredamento in modo divertente e coinvolgente.

Ad esempio, le aziende potrebbero creare filtri di AR che consentono ai follower di vedere come gli oggetti di arredamento si integrano nel proprio spazio, o di “vestire” una stanza con gli oggetti di arredamento preferiti.

Realtà aumentata e arredamento: perchè le aziende dovrebbero considerare l’integrazione di questa tecnologia all’interno delle proprie strategie di marketing?

Differenziazione dalla concorrenza

L’utilizzo dell’AR può aiutare le aziende ad attrarre l’attenzione dei potenziali clienti e differenziarsi dalla concorrenza, offrendo un’esperienza d’acquisto più coinvolgente e personalizzata.

WebAR
Realtà aumentata e arredamento: l’opportunità per differenziarsi rispetto alla concorrenza

Aumento dell’engagement dei clienti

La realtà aumentata consente ai clienti di interagire con gli oggetti di arredamento in modo più coinvolgente e divertente, aumentando l’engagement dei clienti con il brand e i suoi prodotti.

Miglioramento della comprensione dei prodotti

La realtà aumentata consente ai clienti di vedere gli oggetti di arredamento all’interno del proprio spazio, migliorando la comprensione delle dimensioni, dello stile e del design degli oggetti e riducendo la probabilità di acquisti sbagliati o di resi.

Personalizzazione dell’esperienza d’acquisto

La tecnologia della realtà aumentata può essere utilizzata per personalizzare l’esperienza d’acquisto dei clienti, offrendo suggerimenti su oggetti di arredamento che potrebbero essere di loro interesse o mostrando oggetti in base ai loro gusti e alle loro esigenze.

Riduzione dei costi di produzione del materiale promozionale

La tecnologia della realtà aumentata può diminuire in modo significativo la produzione di materiali promozionali fisici, come cataloghi, volantini o brochure, riducendo i costi di produzione e migliorando l’impatto della comunicazione.

Incremento delle vendite

L’utilizzo della tecnologia di realtà aumentata può aumentare la probabilità di acquisti e di vendite, poiché i clienti sono più propensi ad acquistare un oggetto dopo averlo visto all’interno del proprio spazio, valutando le dimensioni e lo stile dell’oggetto.

Questo è quello che è accaduto al nostro cliente Now Progetto Farmacia, che ha utilizzato la nostra tecnologia per permettere ai loro clienti di visualizzare virtualmente il loro prodotto “Bully 3” all’interno del proprio spazio espositivo:

Realtà aumentata e arredamento: il caso studio di Now Progetto Farmacia che ora permette ai propri clienti farmacisti si visualizzare e posizionare virtualmente il prodotto “Bully 3” all’interno dello spazio espositivo del farmacista.

Se ti interessa approfondire il caso studio completo lo puoi trovare in questo link.

Misurabilità dei risultati

La tecnologia di realtà aumentata offre alle aziende la possibilità di misurare in modo preciso l’efficacia delle proprie attività di marketing e comunicazione, ad esempio attraverso il tracciamento del numero di visite alle call to action di riferimento, il tempo medio di permanenza sull’esperienza e il tasso di conversione degli acquisti.

Ad esempio, le aziende hanno uno strumento in più per tracciare l’efficacia del materiale cartaceo distribuito (come cataloghi e volantini), misurando esattamente i prodotti che performano meglio.

Alcune statistiche sull’utilizzo della realtà aumentata all’interno delle campagne di marketing e comunicazione

  1. Le esperienze di realtà aumentata e 3D portano ad un + 94% di conversioni rispetto ai classici contenuti 2D quali video, foto e testi;
  2. La realtà aumentata porta ad un’interazione di un + 27% sui canali di comunicazione offline (materiale cartaceo, eventi, fiere);
  3. I brand che utilizzano la realtà aumentata vengono ricordati circa il 70% in più.

Fonte: Snap – Augmentality Shift Global Report 2023

Inoltre, come vediamo nel video, le esperienze di realtà aumentata producono il doppio del livello di attenzione rispetto ad esperienze non in AR, con una conseguenze risposta cerebrale molto più alta.

Conclusioni

In sintesi, l’unione tra realtà aumentata e arredamento può creare opportunità incredibili: sia per chi vuole arredare casa in un modo più immersivo, sia per le aziende che vogliono elevare i propri materiali di marketing.

L’utilizzo della tecnologia di realtà aumentata può offrire notevoli vantaggi alle aziende del settore arredamento, migliorando l’engagement dei clienti, la comprensione dei prodotti, la personalizzazione dell’esperienza d’acquisto, la riduzione dei costi di produzione del materiale promozionale, l’incremento delle vendite e la misurabilità dei risultati.

Tuttavia, è importante che le aziende si affidino al partner adatto per pianificare attentamente l’utilizzo della realtà aumentata all’interno delle proprie strategie di marketing e comunicazione.

Noi di Arweb siamo verticalizzati nella progettazione, creazione e lancio di campagne di marketing con la realtà aumentata che non necessitano di applicazioni dedicate da scaricare con diverse campagne di successo già lanciate in Italia e all’estero.

Attraverso la nostra tecnologia WebAR Scalabile siamo in grado di unire realtà aumentata e arredamento in modo completamente unico: permettendo alla tua azienda di ottenere vantaggi competitivi unici e inimitabili.

Lavoriamo con una precisione sartoriale attorno alle esigenze dei nostri clienti per permettere loro di ottenere il raggiungimento degli obiettivi prefissati attraverso l’utilizzo del WebAR (La realtà aumentata sul web che non necessita di App).

I motivi per utilizzare la realtà aumentata nel marketing mix della tua azienda sono molteplici: non aspettare!

Contattaci e prenota una consulenza gratuita con un nostro esperto

Potrebbe anche interessarti

Se l'articolo ti è piaciuto condividilo sui social!

Hai un progetto in mente da realizzare?

Contattaci e faremo una prima consulenza completamente gratuita

amministrazione@arweb.it

+39 02 21117926